Bagno shop

Bagno cieco: l'importanza della luce artificiale

Bagno cieco: l'importanza della luce artificiale

Un bagno cieco può apparire problematico da arredare, perché l'assenza di finestre impedisce alla luce naturale di creare spazi ariosi. Tuttavia, con gli opportuni accorgimenti, è possibile avere stanze fresche e luminose grazie all'impiego di lampade di design. Dopo aver pensato ai rivestimenti, che dovrebbero essere sempre in tonalità chiare per rafforzare la luminosità, è fondamentale occuparsi dell'illuminazione. Punti luce appropriati e disposti nei posti giusti, con l'aiuto di una specchiera, riusciranno a fare davvero la differenza e a dare alla stanza quell'atmosfera piacevole e accogliente. 

Luce centrale per la stanza da bagno

Quando la luce naturale è assente, per evitare di avere la sensazione di un ambiente scarsamente illum inato, è opportuno predisporre un maggior numero di luci. Per cominciare sarebbe opportuno pensare ad una lampada centrale, da collocare a soffitto, per avere una luminosità generale che permetta di muoversi in tutta sicurezza nella stanza. 

Se il soffitto è piuttosto basso o quando comunque si vuole un elemento illuminante facile da gestire e capace di creare atmosfere suggestive, una plafoniera bagno è la scelta ideale. Ampie scelte di modelli e colori permettono di trovare sempre la lampada a soffitto perfetta per i propri ambienti, scegliendo anche tra versioni a due, tre o addirittura quattro luci. 

Luce funzionale nella zona lavabo

Oltre alla luce generale è sempre importante prevedere anche punti luce specifici in quelle zone in cui occorre una visibilità perfetta. Tra questi un posto d'onore occupa la specchiera. In commercio si possono trovare anche specchi bagno con luce, ovvero con un sistema illuminante incorporato. Se ne è sprovvisto è comunque possibile prevedere dei faretti eleganti da posizionare ai lati della specchiera oppure delle applique da collocare immediatamente sopra alla superficie specchiante. Se i primi sono indicati prevalentemente per il bagno arredato in stile classico, le applique sopra alla specchiera sono una soluzione di tendenza che piace e sprigiona tutto il suo fascino anche nel bagno moderno.

Luce decorativa: quel tocco speciale che fa la differenza

Oltre alla luce centrale e a quella in zona specchio è poi possibile dare quel tocco di raffinatezza in più alla stanza con un'illuminazione bagno decorativa. Per questa tipologia di luci è importante tenere presente il fattore estetico, perché queste luci avranno prevalentemente un ruolo emozionale anche se, come vedremo, possono anche rappresentare importanti punti di riferimento notturni quando, ad esempio, non si vuole accendere la luce centrale per non disturbare chi invece sta dormendo.

Per la luce decorativa quindi via libera all'estro e alla fantasia, per creare spazi unici ricchi di fascino partendo sempre dal concetto che questi punti luce dovranno saper stupire ed enfatizzare gli arredi presenti nella stanza. Un'idea potrebbe essere quella di creare una sorta di percorso notturno con delle strisce LED da posizionare sul pavimento oppure intorno alla vasca, oppure collocare delle lampade da tavolo sopra ad una mensola o su un mobile bagno. Per creare luci emozionali potrebbero essere indicate anche delle raffinate lampade da parete, da collocare magari di fianco a una mensola sulla quale fanno bella mostra di se i tuoi soprammobili più pregiati.

La quantità di luce e il numero di lampade da prevedere nella stanza dovranno tenere conto delle dimensioni, in modo tale da evitare di creare spazi sovrailluminati o, al contrario, bui ed angusti. Un ottimo sistema potrebbe essere quello di prevedere sistemi di accensione separati per ogni punto luce, in modo tale da scegliere di volta in volta se enfatizzare un mobile o dare risalto a un elemento a parete.