Asciugacapelli a parete per hotel 

Asciugacapelli a parete

Asciugacapelli a parete

Saniplast S.p.A.
( recensioni)
€ 69,00
€ 49,00
Asciugacapelli a muro

Asciugacapelli a muro

Saniplast S.p.A.
( recensioni)
€ 207,00
€ 145,00

Asciugacapelli per hotel

Ogni regione ha delle proprie regole per quel che riguarda le strutture turistiche, che devono essere dotate di requisiti ben precisi ed accessori indispensabili alla cura della persona come gli asciugacapelli per hotel. Le leggi regionali sono diverse a seconda della località e sono state oggetto di moltissimi cambiamenti nel corso degli anni a causa della modernizzazione e delle diverse esigenze dei turisti, tuttavia è ormai da moltissimo tempo che anche nelle pensioni più economiche vi sono asciugacapelli per hotel nel bagno. La legge sul turismo viene concepita per favorire al massimo il comfort degli ospiti, il che si denota soprattutto nell’attrezzatura della toilette. Dopo una giornata passata in giro a visitare la città e i musei oppure a lavorare per chi è di passaggio per motivi professionali, chi rientra in stanza vuole potersi fare una doccia e asciugarsi i capelli liberamente, pertanto è imprescindibile che in una camera d’albergo manchi un accessorio fondamentale come il phon ed infatti è previsto nelle leggi regionali sul turismo di tutta Italia. 

I vari tipi di asciugacapelli

Phon e asciugacapelli non si trovano solamente negli alberghi, ma anche nelle palestre e nelle strutture ricettive dove è previsto che si faccia la doccia. Ne esistono di moltissimi tipi e prezzi e la scelta dipende da vari fattori, tra cui l’arredamento del bagno e il budget a disposizione. È inutile mettere un phon di ultimissima generazione in un bed and breakfast economico, così come un albergo di lusso non farà certo bella figura con asciugacapelli scadenti o addirittura guasti. È anche da questi particolari che i clienti giudicano le strutture ricettive e dunque la scelta di un asciugacapelli per hotel non è affatto banale. I tipi più comuni sono attaccati al muro e si azionano semplicemente staccando il tubo e alzandolo leggermente, una volta finito l'uso basta riporlo nel suo alloggio che si spenge da solo. Solitamente hanno dimensioni contenute perché quello che importa è il motore che deve essere potente ed efficace per asciugare nel più breve tempo possibile i capelli. Quasi tutti sono costruiti con polimeri ricavati dalla plastica come l’Abs, un materiale resistente all’umidità e all’usura del tempo. Bisogna considerare che in un bagno quando ci si lava si crea una grande umidità e gli apparecchi elettrici devono essere più che sicuri per non mettere a rischio le persone, infatti gli asciugacapelli a muro sono sempre un blocco unico in modo da non poterli allontanare dalla parete e infilarli accidentalmente dentro l’acqua. I meno costosi hanno una potenza di 800 Watt, che è il minimo per poter garantire un getto d’aria accettabile per chi deve asciugarsi dei capelli di media lunghezza. Naturalmente più sono potenti e meglio funzionano, però consumano anche di più e molti alberghi a volte risparmiano su questo accessorio anche perché tante persone si portano il phon in valigia. Raramente superano la potenza di 1000-1200 Watt anche per motivi di sicurezza. Per quel che riguarda l’aspetto estetico, la fantasia dei designer non ha confini, perché si parte da modelli semplicissimi che sembrano scatolette con un tubo ad altri più sofisticati che sono veri e propri oggetti di arredamento. Questi ultimi si trovano negli alberghi più lussuosi dove ogni singolo particolare deve essere eccellente, anche un accessorio così banale come il phon.

Asciugacapelli a muro non soltanto negli alberghi

I phon da muro vengono comunemente conosciuti come asciugacapelli per hotel, ma non si trovano soltanto negli alberghi perché ne sono dotate tutte le strutture dove c’è una doccia. Ad esempio non possono mancare nelle palestre o nelle piscine e comunque in ogni locale dove è presumibile che ci si lavi i capelli. Qualcuno usa gli asciugacapelli per hotel anche in casa perché sono molto pratici e occupano poco spazio. È una struttura da muro che si aziona sollevandola e dunque non c’è neanche bisogno di riporla ogni volta dentro la sua scatola nell’armadio. Talvolta sono phon normali con un contenitore attaccato al muro dove vengono messi quando non si utilizzano e questa soluzione è una via di mezzo tra quelli da hotel e quelli da inserire nella presa di corrente, con il grande vantaggio di avere una propria collocazione stabile nel bagno che può essere anche considerata un complemento d’arredo per valorizzare la stanza.
Potrebbero anche interessarti: