Come pulire il box doccia facilmente

Come pulire il box doccia facilmente

Quando arriva il momento di fare le pulizie di casa, ci sono alcuni angoli che ci risultano più ostici di altri. Uno che davvero non vorremmo mai dover pulire è il box della doccia. Nel box doccia, infatti, si creano innumerevoli accumuli: di calcare, di sapone, muffe e concrezioni di ogni genere. Igienizzare a fondo questo luogo, però, è importantissimo per la nostra salute.

Aceto, bicarbonato di sodio per pulire la doccia

Per fortuna ci sono tanti alleati che ci possono aiutare in questa impresa: non c'è bisogno di acquistare dei detergenti al supermercato, ma è possibile portare a buon fine una pulizia accurata e duratura nel tempo solo usando alcuni prodotti che tutti abbiamo in casa, e che sono completamente naturali: aceto, bicarbonato di sodio e limone.

Come pulire il soffione della doccia dal calcare

Cominciamo con uno dei punti più difficili da ripulire, ovvero il soffione della doccia. Qui il calcare si accumula, lavaggio dopo lavaggio, fino ad occludere in modo irreparabile i forellini. Così spesso accade che ci dobbiamo risciacquare con un filo di acqua. Come fare per riaprire i fori otturati dal calcare? Il rimedio ideale è l'aceto bianco, diluito in un po' di acqua tiepida. Bisogna immergere il soffione in questo composto. Se il soffione non si può smontarne si può procedere in questo modo: si riempie un sacchetto di plastica con acqua e aceto, lo si lega al soffione e lo si lascia in posizione per almeno due ore. Poi, con uno spazzolino da denti usato, si strofinano bene i fori per eliminare ogni residuo di calcare, che nel frattempo sarà stato del tutto sciolto dall'aceto.

Allo stesso modo, le concrezioni di calcare che si formano ai margini del box, tra le intersezioni dei pannelli, si possono mandare via usando un mix di aceto bianco, succo di limone e bicarbonato di sodio. Tale composto è particolarmente efficace sul piatto della doccia, che dopo essere stato trattato con l'ausilio di una spugna abrasiva tornerà a brillare come se fosse nuovo.

Come pulire le pareti del box doccia in plastica o vetro

Le pareti del box doccia possono essere in plastica o in vetro. In un caso e nell'altro su di esse si formano delle sgradevoli macchie dovute all'asciugarsi delle gocce di acqua. Per mandarle via bisogna mettere in un dosatore spray 2 parti di aceto bianco e una di acqua. Si agita bene e poi si spruzza, risciacquando subito dopo. Per evitare che si formino nuovi aloni, è bene poi eliminare l'acqua residua con un tergivetro per doccia, di quelli che si usano per il parabrezza dell'automobile.

Rimuovere i residui di sapone

Infine, restano da rimuovere gli accumuli di sapone, che possono sviluppare germi e batteri e rendono la doccia un luogo malsano. Questi residui acquisiscono con il tempo un colore scuro molto brutto a vedersi, annidandosi soprattutto alla base delle pareti del box. Per eliminarli si devono mescolare alcool denaturato, il solito aceto bianco, e un po' di acqua calda che favorisce l'emulsione. Con l'aggiunta di olio di gomito tale miscela riuscirà a mandare via ogni residuo di sporco. 

Utilizzare in tergivetro per doccia per asciugare le pareti del box

Inoltre, ogni volta che ci si fa la doccia bisogna ricordarsi di asciugare con cura le pareti del box doccia con un pratico lavavetri, con un panno o una pelle di daino il piatto doccia e il soffione. In questo modo la prossima volta che bisognerà fare le pulizie si farà molta meno fatica!

Se non hai ancora un box doccia da pulire, o pensi che sia ora di cambiarlo :-) visita la nostra sezione dedicata ai box doccia rettangolari, quadrati o angolari
 

Vedi anche:

Come pulire i rubinetti del bagno

Come pulire i lavandini

Come sbiancare i sanitari bagno e lavabi